Vellutata di zucca e rape

I giorni della merla non perdonano e il freddo inverno è ufficialmente arrivato a Torino, quando ti senti infreddolito le miglior cose per scaldarsi sono zuppe, minestre e vellutate; oggi quindi ho pensato per voi una vellutata colorata, cremosa e avvolgente per ristorarvi da questo clima polare. Non amo molto le versioni delle vellutate con panna o latte, per cui la ricetta che vi propongo è estremamente light, solo verdura con un goccio d’olio e al massimo una guarnizione con striscioline di speck.

Ingredienti (per 4 persone)
600gr di zucca già pelata (io uso quella lunga tagliata a fette rotonde)
1 rapa grande
1 patata media
1 scalogno
800 gr di acqua (circa)
1 cucchiaino di zucchero
olio-sale-pepe qb
1 fetta spessa di speck

Cominciamo a pelare la patata, la rapa e lo scaologno, che saranno i primi a essere messi a cuocere visto che hanno tempi di cottura leggermente più lunghi; per cui appena avrete pelato queste tre verdure sciacquatele sotto l’acqua per ripulirle bene e tagliatele in pezzettini piccoli e sottili (in modo tale che possano cuocere prima e meglio). Mettete a freddo i pezzetti di rapa, patata e scalogno in una pentola a bordi alti, aggiungete un po’ di olio (2-3 cucchiai) e l’acqua (circa 8oogr) e accendete il fuco.

Mentre aspettate che il contenuto della pentola cominci a bollire cominciate a pelare la zucca. Con un coltello affilato togliete la parte più esterna della zucca, dipende dal tipo di ortaggio ma solitamente la buccia non è mai troppo spessa, ma è piuttosto dura per cui fate attenzione a non tagliarvi. Una volta pelata la zucca sciacquatela e poi tagliatela grossolanamente in cubi medio grossi. Aappena l’acqua (con le verdure ) che avete precedentemente messo nella pentola comincia a bollire tuffateci dentro anche la zucca e lasciate bollire per 30 min. Trascorso il tempo indicato aggiungete un cucchiaino di zucchero, un po’ di sale e di pepe e frullate il tutto con un frullatore ad immersione finchè il composto non sarà liscio e cremoso (valutate voi la consistenza, se dopo averlo frullato vedete che è troppo denso potete aggiungere con moderazione un po’ acqua, mi raccomando è sempre meglio partire con poca e poi aggiungerla successivamente). Riassaggiate per sentire la sapidità e se necessario aggiustate ancora di sale.

A parte tagliate a listarelle una fettina spessa di speck e rosolatele in padella antiaderente per qualche minuto in modo da farle diventare croccanti. Disponete quindi la vostra vellutata in ciotoline, aggiungente un filo d’olio crudo e cospargete il tutto con le listarelle croccanti di speck!

No Comments Yet.

What do you think?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.